Nessun vuole essere un angelo. Le ali sono troppo antiestetiche.


nessun-vuole-essere-un-angelo-le-ali-sono-troppo-antiestetiche
davide gentilenessunvuoleessereunangeloalisonotroppoantiestetichenessun vuolevuole essereessere unun angelole aliali sonosono troppotroppo antiestetichenessun vuole esserevuole essere unessere un angelole ali sonoali sono tropposono troppo antiestetichenessun vuole essere unvuole essere un angelole ali sono troppoali sono troppo antiestetichenessun vuole essere un angelole ali sono troppo antiestetiche

Essere un angelo non è solo avere le ali, ma portare le ali sul cuore che dona amore.Spesso mi dicono: tu sei un angelo, ed io sorridendo rispondo, sì un angelo senza ali, caduto sulla terra per riprendere le mie ali spezzate! Mi guardano e sorridono, ed anche io sorrido e di riscontro dico: noi siamo tutti angeli, angeli caduti sulla terra e siamo qui per riprendere le nostre ali perdute!C'è un angelo che viene dal paradiso, e per caso ha conosciuto un mortale al quale ha concesso le sue ali, preziose, belle, ali che solo quell'angelo poteva avere... quest'angelo un giorno decise che non sarebbe più tornato in paradiso, perché aveva conosciuto la felicità. Un brutto giorno la felicità svanì e si trasformò in sofferenza, perché il mortale andò lontano. L'angelo però non si dispera, perché spera che un giorno se pur lontano il mortale torni e insieme di nuovo, potranno volare con le ali e riassaporare la felicità... il mortale tornerà perché l'angelo gli ha concesso la cosa più pura e preziosa... fidandosi e amandolo.Ero un demone senz'anima e tu mi hai reso angelo. Ora sono un angelo senz'ali rispedito all'inferno.Cosa sono i brividi? Il tocco d'ali d'angelo? Discutibile... Però io mi preoccuperei di più di quale angelo, se quello custode o quello della morte.Sulle ali di un angelo biondo ti mando un abbraccio forte e profondo... e se non sai da dove proviene, viene da un cuore che ti vuole bene.